Cambiago – Comunità Amica delle Persone con Demenza

Conviviale del 19 Luglio 2018
Relatrice: Assessore alle Politiche Sociali Dott.ssa Maria Nigrone

L’estate oramai la fa da padrona ed anche il nostro Club non fa eccezione a questa regola: approfittando dell’anticipo con cui si era giunti al Saint Georges Premier e del clima mite, molti di noi Soci rotariani hanno pensato di “fare Rotary” nel giardino di ingresso, discettando di come affrontare l’anno rotariano appena cominciato.

Ma il nostro Prefetto di ferro, l’ottima Paola, ha richiamato tutti all’ordine per risalire velocemente alla sala a noi dedicata per la serata.

Serata molto importante perché dedicata allo stato di avanzamento lavori per il progetto Cambiago – Comunità Amica delle Persone con Demenza – in cui il nostro Club è motore trainante insieme al Comune di Cambiago ed in particolare nella figura dell’Assessore alle Politiche Sociali, la Dott.ssa Maria Nigrone, oramai quasi una Socia acquisita.

La relazione ha visto due momenti differenti ma egualmente importanti: in un primo momento, il Presidente Amedeo Esposito ci ha aggiornati su tutti i passi messi in atto dal Club non solo per la concreta realizzazione del progetto, ma anche, se non soprattutto, per la comunicazione dello stesso a tutti i soggetti potenzialmente interessati.

In questo senso sono da vedere sia l’intervista rilasciata al quotidiano Il Cittadino di Monza e Brianza, sia l’attività di divulgazione presso il Distretto e gli altri Club per le opportune sinergie.

Il secondo momento della relazione ha visto la illustrazione degli avanzamenti da parte del Comune di Cambiago ed in particolare dell’Assessore alle Politiche Sociali.

Emerge sin da subito che il Progetto “Cambiago – C.A.D.” in concreto sta operando sul territorio, con dei passi non solo formali ma concreti, quali:

  • Atto di Giunta, con la delibera che ha reso ufficiale l’impegno dell’Amministrazione Comunale e la sua finalità
  • Costituzione del Tavolo di Regia (finalità di programmazione e valutazione), coinvol-gendo gli “attori” previsti dal Progetto, quali Rotary Club Monza Brianza, Associazioni, Commercio, Scuola, Rappresentante Caregiver e Medici di Base, Responsabile Progetto Municipale, ATS /ASST
  • Comunicazione ufficiale di Inizio Progetto e Incontro con Dott. Possenti di Federazione Alzheimer Italia

L’obiettivo è chiaramente quello del massimo coinvolgimento per un Progetto estremamente ambizioso, non la costituzione di un Villaggio speciale per i soli malati, ma rendere l’intera comunità preparata, formata e sensibilizzata su come riconoscere ed assistere una persona affetta da demenza, in modo da non creare dei ghetti, né fisici, né tanto meno mentali, per cercare di rendere il meno traumatico possibile la gestione della malattia.

Quali i prossimi passi per il nostro Club? Un impegno concreto nella comunicazione, sia tramite i mezzi tradizionali che quelli social, un ruolo primario nei percorsi formativi che si metteranno in atto, sia nella progettazione didattica che nella stessa erogazione della formazione (realtà scolastiche, sportelli comunali, eventi formativi specifici …).

Parallelamente, grazie all’azione di Rita e Franco, stiamo anche presentando il Progetto e le linee ispiratrici anche in altre realtà del territorio su cui il nostro Club insiste, in modo da creare un vero e proprio modello di riferimento, replicabile in contesti omogenei.

Siamo rotariani, servire è il nostro scopo, ma è importante anche farlo sapere.

Avanti Rotary Club Monza Brianza, grazie a Maria Nigrone e al Comune di Cambiago per la splendida sinergia venutasi a creare.

Domenico “Mr Big” Grande